domenica 10 agosto 2008

Il Libro Bianco: Cap.3-Risposte

RISPOSTE


Quinto giorno. Eravamo svegli già da un'ora ma nessuno dei due osava parlare. Anche i nostri gatti erano spariti, come il resto degli animali. Ma dove sono andati a finire tutti. Era successo solo qui o anche nel resto del mondo erano spariti tutti? Non potevamo saperlo, abbiamo provato ad avviare una delle macchine in strada, con la speranza che almeno quelle funzionassero. Niente. I telefoni erano muti ed internet di conseguenza non dava segni di vita; qualsiasi cosa fosse successa voleva tenerci all'oscuro di tutto.

La Bibbia era ancora sul tavolo. Credo che sia io che Susy volevamo aprirla, ma io avevo paura di trovare solo pagine bianche, e Susy…….. "Ho paura di aprire la Bibbia, chi sa cos'altro troveremo, o forse sono sparite anche le scritte di ieri, ma tu almeno te le ricordi?".

" Forse non nel modo in cui erano scritte, ma più o meno il senso me lo ricordo". " La prima era …..".


"Aspetta, meglio controllare, cosi avremo anche la certezza di cosa è rimasto, e se per caso ci sia qualcosa di nuovo".

Niente di nuovo, ma almeno le parole del giorno prima c'erano ancora.

Ora non rimaneva altro che capire cosa volevano dirci.

"Chiedi e ti sarà dato", ma io non ricordo di aver chiesto la fine del mondo, forse qualche volta l'ho desiderato, è vero, che tutto finisse ma non ho mai pensato al" come " e in che modo. Ma no, non può essere questo. È vero che qualche volta, nei momenti più difficili, ho pensato come sarebbe bello non esserci, semplicemente non esistere. Anche quando guardavo i telegiornali era la stessa cosa, mi dicevo che per costruire un mondo nuovo, partendo da dove siamo adesso, non sarebbe stato possibile ci voleva un cambiamento veramente estremo e radicale per poterlo fare. Spesso immaginavo lo scenario di un pianeta completamente disabitato ed incontaminato che aspettava di essere vissuto, e non conquistato. Mi chiedevo cosa avremmo fatto con una possibilità del genere. Quali sarebbero state le nostre priorità, l'umanità si sarebbe evoluta? O forse il pianeta sarebbe semplicemente continuato senza di noi. Ma questo era soltanto una mia fantasia tanto per sfuggire, ogni tanto, dalla realtà.

Avevo letto dei libri che dicevano di prestare massima attenzione a ciò che si desidera, perché se si desidera veramente, e con il cuore, molto spesso questi desideri si avverano, ma il modo e le conseguenze del caso erano sconosciute. C'erano degli esempi in questi libri del tipo; "Una donna desiderava fortemente trovare un lavoro, sperando di migliorare così anche la sua situazione famigliare. Dopo non molto tempo aveva trovato il lavoro ma lì incontrò anche un altro uomo del quale si era subito innamorata, e così adesso aveva ciò che veramente desiderava: un posto di lavoro e una bellissima vita famigliare". Va bene tutto, ma dal desiderare un posto di lavoro al desiderare un nuovo inizio per l'umanità, c'e una grande differenza. Nel primo le conseguenze toccano poche persone ma nel secondo, se i miei dubbi sono giusti, si tratta di cinque miliardi.


Nel momento in cui ho fatto questa considerazione la Susy esclamò: "È sparita, non c'e più la prima scritta, era come se si dissolvesse nella carta". "Che cosa hai fatto? Hai pensato a qualcosa di preciso?"

Mi stava tempestando di domande. Le raccontai dei miei ultimi pensieri.

Dopo lungo scervellarci decidemmo di voler credere che se l'apparizione della prima scritta era una risposta alla domanda "perché sta accadendo tutto questo?", allora la sua sparizione doveva essere la risposta, forse, alla nostra giusta interpretazione di quest'ultima. Se cosi fosse stato, e ne eravamo quasi convinti, ora dovevamo comprendere le altre quattro scritte per averne la conferma. E, cosa più importante, questo ci avrebbe dato la conferma che non eravamo da soli.

11 commenti:

christian ha detto...

I primi capitoli sono entusiasmanti, la supsance non manca e neppure la curiosità nello scoprire come si districherà questa storia. Non ci credo che siete rimastsi soli se cercate bene guarda che batman lo trovate, un consiglio vicino alle sardine.
Ciao ao. Christian!

Anonimo ha detto...

.... avrei dovuto stirare ed occuparmi delle faccende di casa.. ma prima volevo dare un occhiatina al tuo libro.. cribbio sono passate quasi due ore.......
bravo, continua così...
Susy mi fa ridere.....
kate

Fata Bislacca ha detto...

Ciao, passa da me per una cerimonia di premiazione!!! Poi questa sera festeggiamo come si deve in tête-a-tête!!!!

Cristina ha detto...

Mi piace molto come scrivi!
I primi capitoli sono "trasciananti" e lasciano posto anche alla suspance!!!
Complimenti!

PuntoCroce ha detto...

Complimenti Iggy! sono arrivata a te dal blog di Bettin (sofia il mio piccolo mondo)e sono rimasta veramente colpita da quanto hai scritto! Mi piace molto il tuo libro bianco!
Ho preparato un post sul tuo libro che metterò sul mio blog (se non ti dispiace) e continuerò a seguire il tuo libro.
Inserisco anche il tuo link nei blog amici...
A presto
maria rosa

mida.f3 ha detto...

Grazie, scorrevole e pieno di suspence....- continua.
Milena

Cl@udia ha detto...

Iggy,
ho letto il tuo libro, non riuscivo a smettere...
mi sono immedesimata in molte cose...
continua a scrivere, per favore...
Grazie per ogni cosa che dirai....

PuntoCroce ha detto...

Ciao Iggy, sono passata per un salutino e per vedere se c'erano novità...
un bacio e a presto,

maria rosa

Paola ha detto...

Ho letto anche il terzo cap. Non mi ero accorta che c'era già....ora tutti quanti aspettiamo il seguito. Ciao, buona giornata e buon lavoro

sempre Fata Bislacca ha detto...

Iggy ha scritto, ha scritto... È che non ha trascritto!!! Queste sere siamo sempre molto stanchi ed anche se gli propongo di batterglielo io non ce la fà! Ma è tutto pronto, la sua mente ha già partorito un sacco di colpi di scena... Anch'io non vedo l'ora di scoprirli tutti!!! Dai, al più tardi questo fine settimana qualcosa di nuovo arriva!!! Susy (fata bislacca)
p.s. dai, Iggy daiiiii!!!!

AnnaDrai ha detto...

Ti faccio i miei migliori auguri affinché il tuo Libro Bianco possa volare alto, come i tuoi sogni... Perché anche solo l’eventualità di realizzare un sogno, rende la vita molto più interessante ;)

Ti segnalo due link utili, li avevo consigliati ad un amico con le tue stesse aspirazioni:

http://www.danaelibri.it/rifugio/soccorso/strategia.asp

http://www.gutenberg2000.org/come_diventare_scrittore.htm